Teaser Tuesday #5

elfi
Rieccoci con il  Teaser Tuesday, la rubrica creata dal blog Should be Reading che consiste nel condividere uno spezzone del libro che si sta leggendo. Settimana scorsa ho saltato (di nuovo ç_ç), che ci volete fare, la vita vera si mette sempre in mezzo (non mi ero affatto dimenticata, no no.)
Anyway, questa settimana sono alle prese con un libro di Cornelia Funke, Reckless, che sinceramente…non è che mi stia entusiasmando più di tanto. Infatti a finirlo ci sto mettendo un botto.
Comunque, vi avevo promesso un bel teaser e quindi eccolo qui: enjoy!
Regole del teaser tuesdays:
  • Prendi il libro che stai leggendo in una pagina a caso; 
  • Condividi un breve spezzone di quella pagina
  • Ocio agli spoiler!
  • Riporta anche il titolo e l’autore così che i tuoi lettori possano aggiungere il libro alla loro wishlist se sono rimasti colpiti dall’estratto.

Reckless. Lo Specchio dei Mondi – Cornelia Funke – pag.  – Mondadori

9719981

“Fata.
Maledetta, lei e la notte in cui era apparsa improvvisamente nel loro accampamento. La terza battaglia, la terza vittoria. Si era diretta verso la tenda del re, come fosse nata dai gemiti dei feriti e dalla luna bianca che si stagliava nel cielo sopra i cadaveri. Hentzau le si era parato davanti per fermarla, ma lei gli era semplicemente passata attraverso, come l’acqua attraverso una roccia porosa, quasi fosse già morto anche lui. E aveva rubato il cuore al suo re, per riempire il proprio petto che ne era privo.
Anche Hentzau doveva ammettere che persino le loro armi più sofisticate erano di gran lunga meno temute della maledizione che trasformava gli uomini in Goyl.
Ma era sicuro che avrebbero vinto la guerra anche senza di lei, e la vittoria, in quel caso, avrebbe avuto un sapore meno amaro.
-Troverò il Goyl di Giada anche senza le vostre falene – dichiarò.-Sempre che, effettivamente, non si tratti solo di un sogno.
La fata si limitò a rivolgergli un sorriso che lo seguì fuori, alla luce del giorno che gli offuscava la vista e gli sfaldava la pelle come fosse tenera argilla.
Maledetta.”

E voi? Quali sono le vostre letture attuali?

Annunci

Teaser Tuesday #4

elfi
Rieccoci con il  Teaser Tuesday, la rubrica creata dal blog Should be Reading che consiste nel condividere uno spezzone del libro che si sta leggendo. Sì, lo so, la settimana scorsa ho saltato, ma che ci volete fare, tra Lucca e Val Camonica non è che abbia avuto molto tempo per stare al computer.
In ogni caso, questo martedì sono tornata alla carica e tra un pezzo di tesi e l’altro, ho deciso di condividere con voi uno spezzone di un libro che ho cominciato in vacanza: si tratta di Red Rising, un distopico fantascientifico, che narra di un futuro dove l’umanità ha colonizzato il Sistema Solare e la società è divisa in Colori, dagli Oro (i più importanti) ai Rossi (i più scarsi, per così dire).
Enjoy the teaser!
Regole del teaser tuesdays:
  • Prendi il libro che stai leggendo in una pagina a caso; 
  • Condividi un breve spezzone di quella pagina
  • Ocio agli spoiler!
  • Riporta anche il titolo e l’autore così che i tuoi lettori possano aggiungere il libro alla loro wishlist se sono rimasti colpiti dall’estratto.

Red Rising – Pierce Brown – pag.33 – Mondadori

29512337

“E’ una fatica da matti far emettere allo zitro un suono che non sia lamentoso. Le dita di zio Narol sono all’altezza del compito, mentre le mie sanno ricavarne solo musica tragica.
Un tempo suonava per me, insegnandomi i passi delle danze che mio padre non aveva mai avuto modo di farmi imparare.
Mi insegnò persino la danza proibita, quella per cui ti uccidono. La eseguimmo nella vecchia miniera. Mi colpiva con una bacchetta sulle caviglie finchè non prendevo a piroettare uniforme tra i movimenti vorticosi, con un braccio di metallo in mano, come una spada. E quando la eseguii come si deve, mi baciò in fronte e mi disse che ero il degno figlio di mio padre; sono state le sue lezioni a insegnarmi come ci si muove, e a farmi battere gli altri bambini quando giocavamo ad acchiapparci o ai fantasmi nelle vecchie gallerie.
“Gli Oro danzano a coppie, gli Ossidiana a tre, i Grigi a frotte” mi disse. “Noi danziamo da soli, perchè è così che scava un SubInfero. E’ da solo che un ragazzo diventa uomo.”
Mi mancano quei giorni, quando ero abbastanza giovane da non giudicarlo per il puzzo di broda nell’alito. Allora avevo undici anni. Solo cinque anni fa. Sembra sia passata una vita.”

E voi? Quali sono le vostre letture attuali?

Teaser Tuesday #3

elfi
Rieccoci con il  Teaser Tuesday, la rubrica creata dal blog Should be Reading che consiste nel condividere uno spezzone del libro che si sta leggendo. Il libro di oggi è di nuovo una raccolta di racconti, questa volta di Neil Gaiman, che in realtà ho terminato ieri, e siccome non ho niente in lettura che non vi abbia già presentato, ho deciso di darvene un assaggino. Domani avrete comunque la recensione, tranquilli 😉
Regole del teaser tuesdays:
  • Prendi il libro che stai leggendo in una pagina a caso; 
  • Condividi un breve spezzone di quella pagina
  • Ocio agli spoiler!
  • Riporta anche il titolo e l’autore così che i tuoi lettori possano aggiungere il libro alla loro wishlist se sono rimasti colpiti dall’estratto.

Trigger Warning – Neil Gaiman – pag.  – Mondadori

“La TARDIS era ferma in una piccola area erbosa del centro città, troppo piccola per essere un parco, troppo irregolare per essere una piazza. Seduto su una sdraio accanto alla cabina, il Dottore si stava abbandonando ai ricordi.
Aveva una memoria formidabile. Il problema era che i ricordi erano tanti. Aveva vissuto undici vite (o più: ce n’era un’altra, no?, alla quale si sforzava di non pensare) e in ciascuna di esse aveva avuto un diverso modo di memorizzare le cose.
L’aspetto più negativo dell’avere l’età che aveva (e da molto tempo il Dottore aveva rinunciato a tenerne il conto con metodi che potessero interessare a qualcuno che non fosse lui) era che a volte le cose non gli arrivavano in testa al momento opportuno.
Maschere. C’entravano le maschere. E la Stirpe. C’entrava anche la Stirpe.
E il Tempo.
Il Tempo era tutto. Già, lì stava la chiave…
Un vecchio racconto. Qualcosa che era successo quando lui non esisteva ancora -di questo era sicuro. Qualcosa che aveva sentito da bambino. Cercò di ricordarsi le storie che gli avevano raccontato da piccolo su Gallifrey, prima che venisse portato alla Scuola dei Signori del Tempo e la sua vita cambiasse per sempre.
Amy stava tornando da un giro per la città.
“Maximelos e i tre Ogron!” le gridò.
“Che avevano?”
“Uno era troppo crudele, uno era troppo stupido, il terzo andava benissimo.”
“E questo che c’entra?”
Il Dottore si lisciava i capelli con aria assente. Ehm, forse niente. Cercavo solo di farmi tornare in mente un racconto della mia infanzia.”
“Perchè?”
“E che ne so? Non mi torna in mente.”
“Tu” disse Amy Pond “sei molto snervante.
“Sì, sì” rispose il Dottore tutto allegro. “Probabilmente lo sono.”
Aveva appeso un cartello alla porta della TARDIS. Diceva:

QUALCOSA DI MISTERIOSAMENTE INQUIETANTE? BUSSATE PURE!
NESSUN PROBLEMA E’ TROPPO PICCOLO

“Se la montagna non viene da noi, io vado alla montagna. No, no, cancella. E’ l’inverso. Dentro ho rinnovato un po’ l’arredamento, per non spaventare la gente. Tu che cosa hai scoperto?”

E voi? Quali sono le vostre letture attuali?

Teaser Tuesday #2

elfi
Rieccoci con il  Teaser Tuesday, la rubrica creata dal blog Should be Reading che consiste nel condividere uno spezzone del libro che si sta leggendo. Stavolta tocca a una raccolta di racconti a tema horror di Edith Warton, una scrittrice che mi sta piacendo sempre di più. Il brano in questione viene dal secondo racconto della raccolta, intitolato Gli occhi. Dopo una serata tra amici, un uomo racconta di quella volta che, preso da un impulso caritatevole, si fidanza con una cugina giovane e ingenua, e di come, quella stessa notte, avesse ricevuto una visita inaspettata…
Enjoy the teaser!
Regole del teaser tuesdays:
  • Prendi il libro che stai leggendo in una pagina a caso; 
  • Condividi un breve spezzone di quella pagina
  • Ocio agli spoiler!
  • Riporta anche il titolo e l’autore così che i tuoi lettori possano aggiungere il libro alla loro wishlist se sono rimasti colpiti dall’estratto.

Storie di fantasmi – Edith Warton – pag. 49 – Newton Compton

“Chiusi gli occhi con questa immagine, e quando li riaprii doveva essere passato diverso tempo, perchè la stanza era diventata fredda e immobile. Venni svegliato da quella strana sensazione che conosciamo tutti…la sensazione che in camera fosse entrato qualcuno che prima non c’era. Mi alzai sul letto e scrutai nel buio. Nella stanza era buio pesto, e all’inizio non vidi nulla; lentamente, però un debole luccichio ai piedi del letto si tramutò in due occhi che mi fissavano. Non riuscivo a distinguere il resto della faccia, ma mentre li guardavo, gli occhi diventavano sempre più distinti: emettevano una luce.
La sensazione di essere osservato a quel modo era tutt’altro che piacevole, e supporrete che il mio primo impulso fu quello di balzare dal letto e scagliarmi contro la figura invisibile cui appartenevano gli occhi. Invece non fu così… il mio impulso fu quello di restare immobile dentro il letto. Non so dire se ciò fosse dovuto alla percezione immediata della natura misteriosa dell’apparizione – alla certezza che, balzando fuori dal letto, mi sarei ritrovato contro il nulla – o semplicemente all’effetto ipnotico di quegli occhi. Erano gli occhi più malvagi che avessi mai visto.”

E voi? Quali sono le vostre letture attuali?

Sacerdotesse di Avalon

Teaser Tuesday #1

elfi
Ed apriamo una nuova rubrica! In questo periodo vado come un treno, è incredibile. Questa volta tocca a una rubrica classica dei Book Blog, ossia il Teaser Tuesday, che, come dice il nome, uscirà ogni martedì.
La rubrica è stata creata dal blog Should be Reading e consiste nel condividere uno spezzone del libro che si sta leggendo. Semplice no?
Regole del teaser tuesdays:
  • Prendi il libro che stai leggendo in una pagina a caso; 
  • Condividi un breve spezzone di quella pagina
  • Attenzione agli spoiler!
  • Riporta anche il titolo e l’autore così che i tuoi lettori possano aggiungere il libro alla loro wishlist se sono rimasti colpiti dall’estratto.

 

Il sogno della Strega – Florinda Donner-Grau – pag.63

“Octavio Cantù era molto giovane e forte” disse all’improvviso Candelaria, “ma rimase troppo a lungo sotto l’ombra di Victor Julio.”
“Di cosa sta parlando?” chiesi a doña Mercedes.
“Quando le persone sono in declino, specialmente al momento in cui muoiono, con quel misterioso qualcosa creano un legame con altre persone, una sorta di continuità,” spiegò doña Mercedes. “Ecco perchè i bambini diventano esattamente come i loro genitori. O perchè quelli che si prendono cura di persone anziane seguono i passi dei loro assistiti.”
Candelaria parlò di nuovo. “Octavio Cantù rimase per troppo tempo sotto l’ombra di Victor Julio. E l’ombra lo indebolì. Victor Julio era debole, ma morendo come morì, la sua ombra divenne molto potente.”
“Si potrebbe dire che l’ombra è l’anima?” chiesi a Candelaria.
“No, l’ombra è qualcosa che tutti gli esseri umani hanno, qualcosa di più forte della loro anima,” replicò, apparentemente seccata.
“Eccoti servita, musiùa” disse doña Mercedes “Octavio Cantù rimase troppo a lungo su un certo legame – un punto dove il destino unisce insieme le vite. Non aveva la forza per sfuggire a questo. E come dice Candelaria, l’ombra di Victor Julio lo prosciugò. Perchè tutti noi abbiamo un’ombra, forte o debole che sia. Possiamo dare quell’ombra a qualcuno che amiamo, a qualcuno che odiamo, o semplicemente a chi capita. Se non la diamo a qualcuno, essa aleggia per un istante dopo che moriamo, prima di dissolversi.”

E voi? Quali sono le vostre letture attuali?