Teaser Tuesday #4

elfi
Rieccoci con il  Teaser Tuesday, la rubrica creata dal blog Should be Reading che consiste nel condividere uno spezzone del libro che si sta leggendo. Sì, lo so, la settimana scorsa ho saltato, ma che ci volete fare, tra Lucca e Val Camonica non è che abbia avuto molto tempo per stare al computer.
In ogni caso, questo martedì sono tornata alla carica e tra un pezzo di tesi e l’altro, ho deciso di condividere con voi uno spezzone di un libro che ho cominciato in vacanza: si tratta di Red Rising, un distopico fantascientifico, che narra di un futuro dove l’umanità ha colonizzato il Sistema Solare e la società è divisa in Colori, dagli Oro (i più importanti) ai Rossi (i più scarsi, per così dire).
Enjoy the teaser!
Regole del teaser tuesdays:
  • Prendi il libro che stai leggendo in una pagina a caso; 
  • Condividi un breve spezzone di quella pagina
  • Ocio agli spoiler!
  • Riporta anche il titolo e l’autore così che i tuoi lettori possano aggiungere il libro alla loro wishlist se sono rimasti colpiti dall’estratto.

Red Rising – Pierce Brown – pag.33 – Mondadori

29512337

“E’ una fatica da matti far emettere allo zitro un suono che non sia lamentoso. Le dita di zio Narol sono all’altezza del compito, mentre le mie sanno ricavarne solo musica tragica.
Un tempo suonava per me, insegnandomi i passi delle danze che mio padre non aveva mai avuto modo di farmi imparare.
Mi insegnò persino la danza proibita, quella per cui ti uccidono. La eseguimmo nella vecchia miniera. Mi colpiva con una bacchetta sulle caviglie finchè non prendevo a piroettare uniforme tra i movimenti vorticosi, con un braccio di metallo in mano, come una spada. E quando la eseguii come si deve, mi baciò in fronte e mi disse che ero il degno figlio di mio padre; sono state le sue lezioni a insegnarmi come ci si muove, e a farmi battere gli altri bambini quando giocavamo ad acchiapparci o ai fantasmi nelle vecchie gallerie.
“Gli Oro danzano a coppie, gli Ossidiana a tre, i Grigi a frotte” mi disse. “Noi danziamo da soli, perchè è così che scava un SubInfero. E’ da solo che un ragazzo diventa uomo.”
Mi mancano quei giorni, quando ero abbastanza giovane da non giudicarlo per il puzzo di broda nell’alito. Allora avevo undici anni. Solo cinque anni fa. Sembra sia passata una vita.”

E voi? Quali sono le vostre letture attuali?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...