Galaxy Quest – Cress

29813357

Titolo: Cress
Autore: Marissa Meyer
Data di pubblicazione: Febbraio 2014
Pagine: 446
Editore: Mondadori
Trama: Cress ha solo sedici anni e per gran parte della sua vita ha vissuto prigioniera o, come preferisce dire lei, “damigella in difficoltà” su un satellite in orbita nello spazio, dove gli unici contatti con l’esterno sono avvenuti tramite Internet. Ed è proprio attraverso la Rete che viene contattata dalla Rampion, la nave spaziale del capitano Carswell Thorne, sulla quale viaggiano anche Cinder, Scarlet e Wolf. Cress, infatti, negli anni di isolamento forzato è diventata una hacker eccezionale, e proprio per questo motivo pare l’unica speranza per mettere in atto il piano di Cinder e sconfiggere una volta per tutte la regina Levana e il suo terribile esercito prima che invadano la Terra. Per farlo, però, Cinder e i suoi devono prima di tutto liberare Cress. Peccato che, una volta approdati sul satellite in cui è imprigionata, il piano non vada esattamente come previsto. Dopo Cinder e Scarlet, Marissa Meyer ci regala un altro romanzo avvincente, il terzo della saga delle Cronache lunari, dove i colpi di scena si succedono in un mix perfetto di azione, humour e romanticismo. Ma soprattutto, ancora una volta, dà vita a un’eroina che i lettori difficilmente potranno dimenticare.

fantascienza

 

Terzo capitolo delle Cronache Lunari, per ora l’ultimo pubblicato in italiano.
Che dire? Penso che morirò d’inedia, nell’attesa di scoprire come andrà a finire questa saga. Intanto faccio un applauso a Marissa Meyer, era da tanto che non leggevo una saga in grado di tenermi nell’ansia tra un libro e l’altro. Chapeau!

Avevamo lasciato Cinder e i suoi alleati a bordo della Rampion: quattro allegri ragazzi in cerca di un modo per detronizzare Levana e salvare la Terra. Nel tentativo di ottenere qualche informazioni in più, Cinder contatta nuovamente l’hacker della regina (ve la ricordate? La ragazza che nel primo libro avverte Cinder che la matrigna cattiva di Biancaneve vuole ammazzare Kai) e la nostra povera novella Raperonzolo li prega di salvarla dalla sua prigionia su un torre satellite. I nostri eroi non si fanno certo pregare e si avviano a recuperare la donzella informatica. Da qui in poi cominciano i guai: non vi farò spoiler, mi limito semplicemente a dirvi che il gruppo verrà diviso.
Anche in questo libro i punti di vista saranno diversi, atti a descrivere le varie situazioni in cui vengono a trovarsi i nostri eroi, compreso il povero Kai alle prese con le nozze. Avremo in più il punto di vista di Raperonzolo aka Cress, la giovane hacker prigioniera di Levana. Rispetto alle altre due protagoniste, comunque molto simili nel carattere combattivo, Cress è decisamente differente: è una ragazza ingenua, gentile, romantica, un po’ svagata e sempre pronta a meravigliarsi, caratteristica dovuta al fatto di non essere mai stata fuori dalla sua prigione per sette lunghi anni. Anche lei, però, subisce un’evoluzione: mentre all’inizio è molto più paurosa, con il passare degli eventi riesce a dominare questa paura, che, pur presente, non le impedisce di aiutare i suoi nuovi amici. Inoltre, è evidente il suo cambiamento nel modo in cui considera Thorne: mentre all’inizio i suoi sentimenti sono dettati dalle fantasie romantiche di una ragazzina, alla fine del romanzo ha preso consapevolezza che la persona su cui ha tanto fantasticato è molto diversa da come la immaginava, e i suoi sentimenti sono evoluti di conseguenza.
Anche gli altri personaggi, chi più chi meno, subiscono dei cambiamenti, ma il più notevole è senza dubbio quello di Cinder: anche se è sempre stata piuttosto “calcolatrice”, nel senso letterale del termine, la Cinder del primo romanzo non avrebbe mai, neanche per un secondo, pensato di abbandonare delle persone care, mentre ora, anche se continuerebbe a non farlo, Cinder mette in conto quella via. La Cinder di questo romanzo è una ragazza che si è data un obiettivo e farà di tutto per raggiungerlo, cosciente che il resto del gruppo guarda a lei per una guida forte.
La trama è sempre un piacere: nonostante la divisione dei personaggi, non risente troppo e prosegue, mostrandoceli nelle loro interazioni, con i loro pregi e difetti, soprattutto facendo vedere il loro sviluppo. Il tutto senza dimenticare la suspance, l’azione, l’humor e un po’ di sana romance.
Lo stile è altrettanto piacevole: scorrevole, pulito, insomma, all’altezza dei libri precedenti. Interessante il cambio di ambientazione, che ha dato un tocco un po’ più “selvaggio” alla vicenda, con un piccolo miglioramento quanto ad atmosfera.
Per concludere, trovo che questa saga sia sempre più bella a ogni pagina, e non vedo l’ora di poter leggere la conclusione.

Voto: 4/5

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...