Galaxy Quest – Scarlet

17880230

Titolo: Scarlet
Autore: Marissa Meyer
Data di pubblicazione: Febbraio 2013
Pagine: 432
Editore: Mondadori
Trama: Androidi ed esseri umani popolano le strade di Nuova Pechino, sotto lo sguardo implacabile degli abitanti della Luna… Mentre Cinder tenta in ogni modo di scappare dal carcere in cui è rinchiusa, dall’altra parte del mondo Scarlet Benoit cerca disperatamente la persona a lei più cara, sua nonna, scomparsa senza lasciare traccia. Nella ricerca arriva ad aiutarla Wolf, esperto di combattimenti clandestini, e insieme partono per Parigi. Qui incontrano, per caso, proprio Cinder. Con lei dovranno battere sul tempo la malvagia Regina lunare Levana, disposta a fare qualsiasi cosa per indurre il bel principe Kai a sposarla. Qualsiasi cosa: anche scatenare la guerra più distruttiva di tutti i tempi.

fantascienza

E siamo a due. Vi tormenterò finchè non avrò finito la saga (la parte pubblicata in italiano, perlomeno).

Ho trovato questo libro all’altezza del precedente, se non addirittura meglio: questo ha in più gente che si picchia. Azione, sangue e squartamenti, yay!
Ma andiamo con ordine: avevamo lasciato la nostra Cinder in una situazione alquanto spinosa, con la Regina Lunare che la vuole morta per noi sappiamo bene quale motivo, incarcerata e costretta a fare i conti con una sconvolgente rivelazione. Una situazione da cui la nostra cyborg uscirà a fatica, con un nuovo idiotissimo alleato.
Ma non è l’unica nei guai: anche un’altra giovine fanciulla, tale Scarlet come-i-suoi-capelli Benoit, è alle prese con una spinosa situazione, nello specifico la scomparsa dell’adorata nonna dal minuscolo paesino francese dove abitano, gestendo una fattoria.
La ragazza, fiera e combattiva come solo una ginger francese può essere, si imbatte in un lottatore, un ragazzo piuttosto bizzarro, contemporaneamente impacciato e letale, che risponde al nome di Wolf (e non mi dite che non li state shippando già dai nomi). I due partono, insieme, alla ricerca della suddetta nonna, tra mille pericoli, avversità e oscuri segreti.
Come forse avete già potuto intuire, questa volta la storia parla di Cappuccetto Rosso. Anche in questo libro la Meyer prende elementi classici della trama e li reinterpreta a modo proprio, continuando a creare quell’universo coerente e sfaccettato a cui aveva già dato vita in Cinder.
La trama si snoda tra Cinder e il suo nuovo compagno di bevute, Carswell Thorne, Scarlet e Wolf, e l’occasionale comparsa di capitoli dedicati al neo-imperatore Kai alle prese con la matrigna di Biancaneve (la Regina Levana. Si capiva già nel primo libro, dai. Non ditemi di no). Alla già approvata formula del primo libro (humor, fantascienza e romance) l’autrice aggiunge una buona dose di azione in più, tra combattimenti all’ultimo sangue e trucchi lunari di ogni genere, cosa che, devo ammettere, non mi dispiace affatto.
Lo stile è sempre all’altezza delle aspettative: lineare, scorrevole e senza inutili fronzoli. Mi piace molto il modo in cui sviluppa le interazioni tra personaggi, e il fatto che le due protagoniste, per quanto simili, abbiano comunque dei modi diversi di porsi: laddove Cinder è più ritrosa, quasi fredda, Scarlet è impulsiva e anche un po’ violenta. Simili ma non troppo, quindi.
Carswell Thorne ha aggiunto ancora più umorismo e leggerezza in una trama che poteva essere molto più pesante, con l’aggiunta di misteri da risolvere.
L’atmosfera fantascientifica si respira a ogni passo, anche se la collocazione geografica è rimasta ai livelli del primo libro, nonostante il cambio di continente: è sfumata, quasi ai margini, è difficile sentire l’appartenenza di un luogo a un determinato contesto culturale e geografico, ma tutto sommato è un difetto minore, che non toglie il piacere della lettura.
Per concludere, trovo che questo libro sia ai livelli del precedente, se non addirittura superiore, e sono estremamente curiosa di sapere come andrà avanti la saga.

Voto: 4/5

 

 

Annunci

2 thoughts on “Galaxy Quest – Scarlet

  1. Anche a me è piaciuto un sacco questo libro!

    Ho notato che nel finale entrambe le ragazze sono decisamente più mature rispetto alle prime pagine. Sono consapevoli che non potranno mai arrendersi e lasciarsi trasportare dagli eventi, delegando altri a prendere le decisioni al loro posto. Sono decisamente in gamba e non vedo l’ora di leggere cos’altro potranno combinare nei prossimi libri.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...