Galaxy Quest – Cinder

13508601

Titolo: Cinder
Autore: Marissa Meyer
Data di pubblicazione: Gennaio 2012
Pagine: 395
Editore: Mondadori
Trama: Una cyborg non può piangere, non può sperare né sognare: può innamorarsi?
In un futuro lontano la Terra è divisa in sei grandi regni. Cinder è una ragazza metà umana e metà cyborg. Non ha ricordi della sua infanzia mentre il suo futuro sembra scritto: il lavoro da meccanico al mercato, una matrigna e delle sorellastre da sopportare, qualsiasi sogno da soffocare. Eppure quando per caso incontra il principe Kaito, erede al trono del regno, qualcosa in lei si
accende. Ma può una cyborg sognare una vita normale?
Intanto il mondo è invaso da un’epidemia e l’unica ad avere l’antidoto è la splendida ma malefica Regina di Luna: con il suo sguardo magico e letale riesce a controllare le menti. Ma il prezzo da pagare per la salvezza del mondo è troppo alto.

fantascienza

 

Rivisitare una fiaba, un mito, un romanzo classico è un’operazione complicata e affascinante: la tentazione di buttarcisi è forte, ma è difficile riuscire a realizzare qualcosa di pregevole, soprattutto perchè ci sarà sempre un confronto con l’opera originale.
Marissa Meyer ci si è cimentata e, per quanto mi riguarda, ci è riuscita egregiamente: Cinder è veramente un bel libro, che mi ha tenuta incollata alle pagine quasi al punto di rinunciare al mio amato sushi (tranquilli, quasi).
La storia è, tutto sommato, semplice: una povera ma buona ragazza, costretta dalla matrigna e dalle sorellastre ad eseguire i lavori di casa e a portare a casa il pane, incontra per caso un affascinante principe, che ignaro della sua condizione ma estasiato dalla sua bellezza la invita a un ballo, dove andrà a bordo di una carrozza a forma di zucca, per poi fuggire lasciandosi dietro un pezzo…
Vi dice niente?

Tornando seri: la storia è una rivisitazione di Cenerentola, ma con diverse modifiche alla trama e al cucuzzaro generale. La protagonista, Cinder, è in parte cyborg: nata umana, dopo un incidente gravissimo è stata “riparata” usando parti meccaniche, che le hanno permesso di continuare a vivere e avere una vita normale. Morto il padre adottivo, la ragazza si è ritrovata in casa della di lui moglie e delle due figlie, Pearl e Peony. Essendo sul lastrico, la perfida matrigna costringe Cinder a farsi carico di guadagnare dei soldi, e la ragazza comincia a lavorare come meccanico. La sua vita continua così, fino al giorno in cui l’affascinante principe Kaito si presenta alla sua bancarella per chiederle di aggiustare un androide…
La cosa interessante di questo libro è che, nonostante prenda spunto dalla fiaba classica, si sviluppa in maniera completamente diversa, pur mantenendo diversi elementi dell’opera originale. Mi è piaciuta in particolare l’idea di ambientare la storia in Cina, considerato che la fiaba di Cenerentola è originaria di quel paese, anche se gli elementi caratterizzanti sono un po’ pochi. In ogni caso l’atmosfera da grande e moderna metropoli tentacolare asiatica c’è e si sente.
I personaggi sono piacevoli e ben caratterizzati: la protagonista è piuttosto “cazzuta” per essere Cenerentola, una ragazza sì buona, ma anche testarda, combattiva e sarcastica, con qualche insicurezza per il fatto di essere quello che è. Il principe Kai non è di sicuro un maschio alpha, ma a me è piaciuto proprio per questo: è onesto, un po’ ingenuo, gentile, il tipico principe azzurro. Entrambi i protagonisti non sono perfetti, ma di sicuro sono godibili, così come il resto dei personaggi.
La trama è avvincente: anche se il colpo di scena finale si capisce già al secondo capitolo, è bello vedere il percorso che si snoda per arrivarci, rivelazione dopo rivelazione, e adesso sono molto curiosa di vedere come continuerà nei prossimi libri.
Sullo stile nulla da ridire: è diretto, pulito, scorrevole e piacevole, l’ideale per una lettura piacevole e non impegnativa. L’unico tasto dolente è la scena del ballo, dove tutto si è velocizzato troppo e si confonde un po’.
Che altro dire? Nulla, se non che si tratta di un’ottima lettura, assolutamente consigliata a chiunque ami le favole, la fantascienza e un piacevole miscuglio delle due cose.

Voto: 4/5

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...