Galaxy Quest – Perdido Street Station

9743108

Romanzo di straripante magia, Perdido Street Station è al di fuori dei generi: un esempio di come la letteratura fantastica contemporanea possa dare la vita a una fantasmagoria colossale e immaginativa, sospesa tra critica sociale e gusto dell’avventura, tra scienza e alchimia, tra l’orrore e la meraviglia.

Titolo: Perdido Street Station
Autore: China Miéville
Prezzo: 18,50 euro
Data di pubblicazione: giugno 2003
Pagine: 744
Editore: Fanucci

Trama: La metropoli di New Crobuzon si estende al centro di un mondo sbalorditivo. Umani, mutanti e razze arcane si accalcano nell’oscurità fra le ciminiere, lungo fiumi indolenti alimentati da rivoli innaturali, tra fabbriche e fonderie che pulsano nella notte. Per più di mille anni il Parlamento e la sua brutale milizia hanno governato su una moltitudine di operai e artisti, spie e maghi, operai e prostitute. Ma uno straniero è giunto con le tasche piene d’oro e ha imposto una richiesta inverosimile, scatenando l’incredibile. La città, l’immensa capitale, la sterminata New Crobuzon cade in preda a un terrore sconosciuto: il destino di milioni dipende da un gruppo di emarginati in fuga da legislatori e signori del crimine. Il paesaggio notturno diviene un territorio di caccia, mentre le battaglie infuriano all’ombra di costruzioni immense e bizzarre. Una resa dei conti è prevista nel cuore della città, nello smisurato edificio che si chiama Perdido Street Station. Ormai, per chiunque viva a New Crobuzon, è troppo tardi per fuggire…(dal risvolto di copertina).

Innanzitutto, gioiamo tutti insieme perchè ho finalmente finito questo libro e domani tornerà in biblioteca per la gioia dei miei compaesani (olè). Non so se si è notato ma in questo periodo sono in preda a una furia letteraria, o semplicemente mi sto decidendo a recensire libri finiti da mò. Non vale per questo (che ho finito stamattina).

Tanto per cominciare, ho preso questo libro non ispirata dalla trama sul risvolto di copertina (che potete leggere là sopra e che è piuttosto criptico) ma conscia che si tratta di qualcosa tipo una pietra miliare dell’urban fantasy. Dopo averlo letto capisco perchè: questo romanzo è eccezionale. Magnifico. Superbo. Spettacolare. Ecc. E’ il tipo il Signore degli Anelli dell’urban fantasy. E’ qualcosa di meraviglioso.

La trama è in principio un po’ complessa, con capitoli dedicati a personaggi legati tra di loro, ma inizialmente senza un filo conduttore. Poi le cose cominciano a complicarsi, a intrecciarsi inesorabilmente. Fino alla seconda metà del libro circa, dove la “misteriosa minaccia” di cui sopra si palesa e agisce: da quel momento in poi, la trama va avanti da sola, sorretta da meravigliose descrizioni che hanno il potere di farti entrare in questo mondo incredibile.

I personaggi sono fantastici: Yagharek, il garuda, l’uomo-uccello privato delle ali, colpevole di furto di libertà di scelta di secondo grado con assoluta mancanza di rispetto, personaggio che ho amato dall’inizio alla fine e vera voce narrante del libro; Isaac lo scienziato e la sua ossessione per la matematica di crisi, e la sua amante, Lin, una khepri, donna-insetto, fuggita dalla sua famiglia per essere un’artista libera; Deerkhan, la giornalista che scrive per un giornale segreto e dissidente; il misterioso e poetico Tessitore; e tutti gli altri, personaggi di sfondo, secondari, alcuni senza nome, ma capaci di tenerti incollato alle pagine. E anche “la misteriosa minaccia”, che più di una volta mi ha suscitato moti di pietà e simpatia (non vi dico cos’è, altrimenti dov’è il bello?).

Un romanzo che sarà amato da tutti gli appassionati del genere per la commistione incredibile e perfetta tra fantasy, steampunk, horror. Un vero capolavoro, consigliatissimo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...